Game Of Thrones SPOILER- Ipotesi e teorie

e32690d0-02b6-0134-249b-0e1b1c96d76b

Successivamente all’uscita della quinta puntata della sesta stagione di Game Of Thrones, The Door, in internet sono nate tantissime teorie, alcune poco credibili, altre decisamente interessanti. La più quotata, e che sembra rimettere a posto tutti i pezzi del puzzle, è quella secondo cui tutti gli eventi passati di cui abbiamo solo sentito i racconti e che hanno influenzato le vite e le scelte di tutti i personaggi, dipendano da Bran. Ebbene sì, secondo questa teoria le voci nella testa del Re Folle sarebbero i bisbigli e i mormorii di Bran, tornato indietro nel tempo grazie alle sue nuove abilità per mostrargli qualcosa, corrompendo invece la sua mente in maniera irreversibile e costringendolo a seguire lo stesso destino del povero Hodor. Dopotutto, all’inizio della sesta puntata, vediamo Bran, incapace di tornare alla realtà, in preda a visioni che raffigurano proprio Aerys (click qui per rivedere la scena). Se queste teorie fossero vere allora quale sarebbe il ruolo di Bran nella storia nelle vesti di Corvo a tre occhi? Quello di cambiare gli eventi del passato o quello di riconfermarli facendo sì che ogni cosa vada esattamente come deve andare?

Secondo un’altra teoria invece, il Corvo a tre occhi avrebbe provato a cambiare il passato cercando di far ragionare il Re Folle, spingendolo invece verso la pazzia e causando nel mondo guerre e sofferenze, tra cui  la ribellione delle casate Stark, Tully, Arryn e Baratheon, in seguito all’uccisione di Richard Stark e suo figlio Brandon. E grazie a questa terribile esperienza avrebbe insegnato al suo successore, Bran, a non ripetere assolutamente lo stesso errore: quello di cercare di cambiare il passato.

landscape-1464692484-got606-110515-hs-dsc0187

Quello che sappiamo per certo, è che il Corvo a tre occhi, consapevole della sua morte imminente, ha trasferito in Bran le sue capacità e con esse la conoscenza di ogni singolo evento capitato nel mondo in passato. Non avendo ancora la totale padronanza dei suoi poteri, le sue visioni sono confuse e frammentate. In una di esse, vediamo delle persone maneggiare delle ampolle contenenti un liquido verde: si tratta dell’Altofuoco, l’esplosivo con il quale Aerys progettava di bruciare la città e con essa tutti i suoi abitanti. Nella visione successiva, vediamo un’esplosione causata dall’Altofuoco in quelli che sembrano essere i sotterranei di Approdo del Re. Ma come ben sappiamo, il Re Folle è stato ucciso da Jamie Lannister prima che questo potesse avvenire. Quindi cosa ci viene mostrato veramente in questo frammento di visione? Quello che sarebbe successo se Aerys non fosse stato ucciso? Quello che succederà con l’avvento di Daenerys? O semplicemente qualcosa che deve ancora verificarsi e di cui non sappiamo ancora nulla?

Speriamo di trovare risposte soddisfacenti nei prossimi due episodi!

The Leftovers – La prima foto della terza serie!

Ciao a tutti! L’attrice Carrie Coon ha appena pubblicato la primissima foto scattata sul set e rappresentante una scena della terza serie di The Leftovers.

Cuddle time with Kevin & Nora @TheLeftoversHBO
‪#‎Season3‬”

13445673_828304507300990_5146502626327818552_n

Di nuovo rispetto alla serie precedente notiamo solamente la lunga barba di Kevin, e il braccio ingessato di Nora. Dalla seconda foto (in basso), vediamo invece che la scena è stata girata a Miracle, nella camera da letto dei nostri Garvey. Speriamo di ricevere qualche notizia in più a riguardo nei prossimi giorni. Nel frattempo continuiamo a “ripassare” gli episodi passati in modo da non farci cogliere impreparati dalle meravigliose assurdità che Damon Lindelof avrà in serbo per noi. 🙂 Ottobre arriva in fretta!!

13412891_1750317031873051_1360504230374020159_n

FIRST POST – A second look on The Leftovers!

o-CATHEDRAL-facebook-2Hi everyone! I want to dedicate my first posts to my current favorite tv show. I’m talking about The Leftovers, written by Damon Lindelof, who also wrote and directed LOST with Cartlon Cuse, and based on the novel of the same name by Tom Perrotta.
In case you don’t know, here is a small recap of the plot: on October 14th, 140 million people simultaneously vanished, 2% of the world’s population is gone forever, and people just can’t understand why.

As we can assume from the title, The Leftovers, the show is not about people who disappeared, but about those who stayed, people who didn’t disappear, and how they deal with this ambiguous loss. Some of them witnessed the Sudden Departure (this is how the authors refer to what happened), others lost their kids, lovers, friends and saw them disappear just in front of their eyes.

Continue reading “FIRST POST – A second look on The Leftovers!”

Fortitude – RECENSIONE

PP-Fortitude

Fortitude è una serie televisiva britannica trasmessa da Sky Atlantic e dalla rete televisiva statunitense Pivot dal 29 gennaio 2015. È difficile far rientrare questa serie in un genere preciso e definirla un semplice giallo sarebbe riduttivo. La storia è costruita su 12 episodi ed è ambientata a Fortitude,  una fittizia cittadina della regione artica completamente isolata dal resto del mondo, dove tutto sembra essere perfetto e con un tasso di criminalità praticamente nullo. La popolazione, composta per lo più da famiglie di minatori e ricercatori, sembra essere inferiore al numero di orsi polari presenti sull’isola, motivo per cui le persone sono costrette ad aggirarsi per le freddissime strade armate di fucile, e l’unico ruolo delle forze dell’ordine e della polizia è quello di occuparsi quasi esclusivamente di operazioni di soccorso e di recupero. L’insieme di queste cose contribuisce a rendere completamente impreparata questa piccola cittadina per quello che verrà in seguito. Un terribile omicidio sconvolge le vite degli abitanti. Ad indagare sarà lo sceriffo Dan Anderson (interpretato da Richard Dormer) aiutato dall’esperto detective Eugene Morton (interpretato da Stanley Tucci), inviato direttamente da Londra per risolvere i misteri dell’isola. Nonostante le premesse, che sembrano descrivere il solito giallo in cui i due detective cercano di trovare l’assassino, la storia avrà sviluppi decisamente sorprendenti.

fortitude-michael-gambon-01-lb
Consiglio  a tutti questa serie  che ha tutto il necessario per sorprenderci, dai personaggi interessanti, alle atmosfere inquietanti e particolarissime, alla fotografia strepitosa che ci regala delle ambientazioni a dir poco magiche, alla grandissima suspense che ci accompagna per tutto il corso della serie. Chi ama restare col fiato sospeso fino all’ultimo episodio non rimarrà certo deluso. Inoltre, all’interno del cast troviamo anche Christopher Eccleston, la cui presenza rappresenta sempre un valore aggiunto.

La serie, è stata rinnovata da Sky Atlantic per una seconda stagione composta da 10 episodi, che andranno in onda a partire da ottobre 2016.

Game Of Thrones – La sigla rifatta con le città italiane

game-of-thrones-game-of-thrones-6-game-of

La famosissima e bellissima sigla di Game Of Thrones con le città italiane è stata rifatta dagli studenti del Politecnico di Torino. Il video, realizzato come progetto di tesi per la Laurea Magistrale da alcuni studenti, mostra alcune delle città italiane più importanti dal punto di vista economico e commerciale, tra cui Roma, Napoli, Palermo, Venezia, Torino e Firenze. Quattro mesi di lavoro: ecco quanto ci ha messo il team Elastic per HBO a realizzare questo progetto, denominato “Italy – The Project”.

CLICK QUI per guardare il video. 🙂

Doctor Who CLASSIC QUIZ – seconda parte –

p03xp0g4

Ciao a tutti! Eccovi la seconda parte del quizzone su Doctor Who pubblicato sul sito della BBC! Questa volta le domande si riferiscono alle serie Doctor Who Classic, ovvero alle prime ventisei stagioni dello show andate in onda dal 1963 al 1989! Quanti di voi seguono il Dottore dagli inizi? 🙂 CLICK QUI per mettervi alla prova rispondendo a 25 domande!