Game Of Thrones – Intervista a Dean-Charles Chapman (Tommen)

Tommens-Coronation

Ciao a tutti! Eccovi una bellissima intervista rilasciata per il sito Making Game Of Thrones  a Dean-Charles Chapman, il nostro Tommen.

HBO: Quando hai scoperto che questa sarebbe stata la tua ultima stagione di Game Of Thrones?

Dean-Charles Chapman: Il giorno prima della lettura del copione ho ricevuto una telefonata dal David Benioff e Dan Weiss (creatori dello show). Deve essere difficile per loro comunicare a qualcuno che il suo personaggio deve morire, ma sono stati comunque molto gentili. Non mi hanno detto molto. All’inizio ero veramente abbattuto, ma alla fine la cosa che mi importa veramente è aver fatto parte di uno show così meraviglioso.

HBO: La morte di Tommen è stata tranquilla e silenziosa. In che modo hai affrontato questa scena?

Dean-Charles Chapman: Abbiamo provato a girare alcune diverse versioni. Quella che abbiamo deciso di tenere è molto più forte di un ipotetico Tommen che piange e viene divorato da rabbia, disperazione e desiderio di vendetta. La sua priorità – sua moglie – era in quel tempio. Sa che i giochi sono finiti per lui. Il gesto di togliersi la corona prima di uccidersi simboleggia la sua sconfitta.

HBO: Eri sorpreso dalla decisione di Tommen di cambiare le regole per il processo di Cersei?

Dean-Charles Chapman: Ero veramente sconvolto! Credo che Tommen sapesse che sua madre stava architettando qualcosa per riuscire a evitare il processo, ma non credo che immaginasse niente del genere. Non credo che avesse neanche preso in considerazione l’idea che Margaery potesse morire. No.

HBO: Parlando del processo… La lealtà di Tommen sarebbe stata rivolta a Margaery o a Cersei?

Dean-Charles Chapman: Tommen si lascia manipolare praticamente da chiunque, ma credo che la sua lealtà fosse rivolta a entrambe. Ama sua madre, ma d’altro canto Margaery è sua moglie – è bellissima e lui la ama. Non avrebbe potuto scegliere tra loro due.

HBO: Tommen era veramente stato indottrinato dall’Alto Passero?

Dean-Charles Chapman: All’inizio credo che sapesse che l’Alto Passero non è qualcuno di cui ti puoi fidare ciecamente. Ma come ho già detto, Tommen è facilmente manipolabile da chiunque, e quindi si è lasciato trascinare dalle parole dell’Alto Passero. Non credo che gli piacesse come persona, credo piuttosto che fosse convinto che seguendolo le cose si sarebbero concluse nel migliore dei modi. Nessuno sarebbe più morto e tutti sarebbero andati d’accordo. Se non puoi battere il tuo nemico devi unirti a lui e sperare per il meglio. Continue reading “Game Of Thrones – Intervista a Dean-Charles Chapman (Tommen)”